LE BAL RITAL: LA WORLD MUSIC ITALIANA A PARIGI

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è dsc_0174.jpgQualche anno fa, grazie a Luca Bassanese e al suo brano “La Ballata dell’Emigrante” ho conosciuto i fratelli Semeraro. In questa breve intervista parliamo con Francesco  di come emigranti italiani a Parigi e in Francia vivono la loro cultura e musica. 


Chi siete e come dalla Puglia vi siete ritrovati a Parigi? Parlateci  del vostro percorso?

Siamo due gemelli pugliesi, suonatori di musica tradizionale. Abbiamo sviluppato questa passione in famiglia e fra la gente dei nostri paesi e non avremmo mai pensato che, un giorno, sarebbe diventata la nostra vita.

Dopo aver svolto degli studi di cinema a Bologna le nostre strade si dividono: io, Francesco, decido di fare un’esperienza a Parigi, una città che da un qualche tempo mi incuriosiva e mi affascinava. Mi sono ritrovato da un giorno all’altro, a suonare nei caffè di Menilmontant con altri suonatori calabresi e riparare fisarmoniche in un atelier di Montreuil. Giovanni mi ha raggiunto un paio d’anni dopo.

Nasce il nostro gruppo Télamuré Tarantella Roots, con il calabrese Francesco Rosa a completare il trio.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è caravane-ritale.jpg

Durante gli anni i nostri interessi ci hanno spinto a creare nuovi progetti e avviare varie collaborazioni, tra i quali:

  • Le Bal Rital, un evento dedicato alla musica e alla cultura popolare italiana;
  • la Fanfare Poilue, una sorta di banda di bassa musica in stile calabrese;
  • Orchestrina Fratelli Semeraro, un quintetto di canzone italiana ispirata alla musica dei night club degli anni 50
  • e per finire Disco Rital, una dj-set informale in cui ci divertiamo a condividere la nostra collezione di vinili italiani ritrovati esclusivamente nella banlieue parigina.

Per gestire il tutto, abbiamo creato un’associazione culturale legalmente registrata in Francia: Caravane Ritale.

Come è la situazione in Francia per la musica folk/world italiana? Esiste una domanda per questa musica ? In quale tipologia di circuiti? 

In Francia la musica folk Italiana, a differenza di altri stili di “musique du monde” molto diffusi e che negli anni hanno creato delle vie e proprie tendenze ( la musica balkan, il  forrò brasiliano, la cumbia etc.) é ancora poco conosciuta, ed in ogni caso in modo abbastanza superficiale.

Sicuramente una delle difficoltà consiste nella sua estrema molteplicità di stili derivante dalla frammentazione culturale tipica delle nostre regioni, il che la rende ostica ad un pubblico poco specializzato. Forse è per questo motivo che la richiesta resta spesso relegata a circuiti di musica “trad” e ai festivals più “illuminati”  di musique du monde. 

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è carte-da-parati-drapeau-france-parigi-tour-eiffel.jpg.jpg

Bisogna dire che in Francia, fortunatamente, la cultura é ancora molto valorizzata a differenza  di altri paesi , tra i quali il nostro. Ciò ha reso possibile una proliferazione di eventi musicali organizzati dalle collettività locali ed associazioni culturali molto attive.

Siete all’origine del Bal Rital? Com’è nato il progetto? Come si è sviluppato nel tempo? Quali artisti avete ospitati? Come si finanzia il progetto? Quali sono (state) le sfide maggiori?

Io e Giovanni siamo gli ideatori e gli organizzatori de “Le Bal Rital”, un evento dedicato alla musica, alla cultura ed alla cucina popolare italiana. 

Il progetto è nato dalla nostra passione per la “festa” intesa come momento aggregativo di una comunità, in cui il pubblico possa sentirsi partecipe e non semplice spettatore di quello che avviene, come in una festa di paese. 

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è bal-rital-1.jpg

L’evento nasce a Montreuil, alle porte di Parigi, secondo modalità nostrane: prima si  cucina per tutti, aiutati dai nostri instancabili amici, e, posati mestoli e padelle s’impugnano i strumenti e si suona fino a notte fonda in un’atmosfera festiva e conviviale. 

Nel tempo abbiamo iniziato a condividere questi momenti con altri artisti, residenti in Francia o invitati direttamente dall’Italia. La cucina, organizzata in modo associativo, ci ha permesso di autofinanziare il progetto mentre l’interesse crescente per il concetto ci ha permesso di sperimentare luoghi culto della musica world a Parigi, come il Cabaret Sauvage, e sale riconosciute per la loro programmazione di qualità, come la Marbrerie di Montreuil nella quale attualmente si svolge Le Bal Rital.

Vi state preparando per la ripartenza con un nuovo progetto “La Follia”? Cosa potete dirci al riguardo? A che punto siete con la campagna di crowdfunding?

La nostra ultima sfida è La Follia, e forse non è un caso che si chiami proprio così’! Da tempo c’era nell’aria la volontà di dare un luogo fisico alle nostre passioni ed alla voglia di condividerle con gli altri.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è lafollia.jpg

Quando si è presentata l’occasione di insediarsi in una casa a Montreuil, in una delle stradine più antiche e popolari della città, dotata di  spazi ridotti ma interessanti in cui poter creare “qualcosa” ( tra cui una terrazza sulla stradina pedonale ed un piccolo cortile segreto) non ci abbiamo pensato due volte: nasce La Follia, intesa come prolungamento ideale della nostra cucina di casa in cui abitualmente condividiamo momenti di musica e convivialità con i nostri amici.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è raccolta.jpg

Abbiamo quindi lanciato una campagna di crowdfunding per finanziare parte del nostro progetto, ed in particolare l’allestimento degli spazi all’aperto, dando la possibilità a chiunque di poter contribuire scegliendo come ricompensa alcune proposte culinarie de La Follia ed ovviamente le nostre proposte artistiche.  

Abbiamo già superato il 50% della somma e siamo convinti che, grazie al vostro aiuto, riusciremo a portarla a buon fine!

Iscriviti al gruppo Facebook Le Bal Rital – Segui La Caravane Ritale su Facebook


Hai bisogno di una mano con il tuo progetto musicale? 

Scopri i nostri servizi 

 

Contattaci

Pubblicato da Eric E. van Monckhoven

Project Agent - Eco-social Consultant - Cultural Producer www.music4you.nu

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: