CD BABY: RISORSE UTILI PER IL MUSICISTA “FAI-DA-TE”

Il “DIY Musician” sarebbe l’artista indipendente “fai-da-te”, un percorso spesso indispensabile per farsi notare nel mercato della musica. Come sai, CD BABY è un distributore digitale nato per servire gli artisti indipendenti. Distribuisce, ma non promuove. Invece, offre una serie di risorse gratuite (o associate all’abbonamento) per il tuo marketing musicale. In questo articolo parliamo di alcuni strumenti che CD Baby mette a disposizione degli artisti indipendenti della musica.  

CD Baby: piccola storia

CD Baby, Inc. è un distributore online di musica indipendente che ospita oltre 650.000 artisti e distribuisce milioni di brani a oltre 100 piattaforme attraverso il mondo. L’azienda fu fondata nel 1998 a Woodstock, nello stato di New York, da Derek Sivers.

Alla fine degli anni ’90 non esistevano servizi come PayPal e creare un sito di e-commerce era ancora un lavoro da esperti informatici. Derek Sivers iniziò presto a imparare come creare un negozio online per vendere i suoi album. In poco tempo diventò  il punto di riferimento per altri musicisti indipendenti che volevano anche loro usare questo servizio., e per realtà come iTunes, Rhapsody, Yahoo Music, Napster e eMusic. E così Derek Sivers, che era partito dal vendere i suoi album e quelli dei suoi amici si ritrovò con un catalogo di migliaia di artisti.

Nel 2008 però Derek Sivers decise di vendere la sua società per 22 milioni di dollari a Disc Makers, che era un suo partner operativo da 7 anni. Una grossa parte dei proventi furono versati al Musician Charitable Remainder Unitrust, un fondo creato da Sivers a supporto dell’educazione musicale degli artisti della musica. 

Oggi, CD Baby opera da Portland, Oregon, e ha anche uffici a New York City e a Londra. Ai servizi di distribuzione digitale, CD Baby ha aggiunto altri servizi (monetizzazione Youtube, raccolta dei diritti degli artisti, ecc.). Nel 2020, ha però cessato le sue vendite al dettaglio di musica, in qualsiasi formato.

Promozione DIY (“fai da te”)

Se sei un musicista indipendente, sai che, andando con CD Baby o altri distributori digitali, non avrai la macchina di promozione interna che un’etichetta potrebbe avere. Detto ciò, CD Baby mette a tua disposizione vari strumenti per imparare a promuoversi e per migliorare il tuo marketing musicale: guide pdf, blog, podcast, conferenze, ecc. Chiaramente, e purtroppo, devi masticare l’inglese.

Le guide

Le guide di CD Baby si presentano sotto la forma di PDF didattici gratuiti che puoi scaricare e leggere tranquillamente ascoltando buona musica ad esempio. Sono fatte bene e sono una quindicina. Qui vedi alcuni esempi:

I blog

I blog sono tre per il momento: il primo è in inglese, il secondo in spagnolo, e il terzo in portoghese. Sono aggiornati quotidianamente con suggerimenti utili sul marketing digitale, con notizie sull’evoluzione del settore e molto altro ancora.

I podcast

CD Baby mette a disposizione centinaia di episodi, ai quali se ne aggiungono nuovi regolarmente. Trattano di tanti argomenti utili a chi vuole sviluppare la sua presenza online, vendere i suoi contenuti, ecc. Vari artisti condividono le proprie esperienze. 

Le conferenze

Ogni anno si svolge la Conferenza internazionale DIY Musician che si svolge a Austin in Texas. La prossima conferenza si terrà nel 2021 a fine agosto. Si tratta di un appuntamento su misura per artisti indipendenti e fai da te, un’immersione completa per fare nuovi incontri, aggiornarsi, acquisire nuovi contatti, ecc. 

Si svolge anche una conferenza in Europa organizzata in partenariato con il rinomato Berklee College of Music di Boston che ha a Valencia un magnifico campus situato nell’iconica Città delle Arti e delle Scienze dotato di tecnologia all’avanguardia.

Varie

Costruire una base di fan e promuovere le tue nuove uscite online è vitale per crescere e sopravvivere nell’industria musicale. CD Baby sta lavorando in partenariato con show.co e hearnow.com, ma anche con Bandzoogle che ti permette di costruire un sito web professionale con molte integrazioni. Il tutto è stato pensato per gli artisti della musica.

Distribuzione digitale

Il mondo della distribuzione digitale è in costante evoluzione. Non esiste un distributore “migliore” o “peggiore”. Devi guardare alla tua situazione personale, parlare con altri artisti, leggere articoli scritti da chi sa realmente, ecc. Non c’è un altro modo per farcela nel “New Music Business”. 

Qui alcuni link utili

https://aristake.com/digital-distribution-comparison
https://musicdistribution.guru/#chart
https://musicdistribution.guru/guides/


 

Pubblicato da Eric E. van Monckhoven

Project Agent - Eco-social Consultant - Cultural Producer www.music4you.nu

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: